Bellini vende l’Ascoli al gruppo Bricofer. Soddisfazione dei tifosi.

Ascoli Piceno – Sembra ormai in dirittura d’arrivo il “closing” di Francesco Bellini in favore di Massimo Pulcinelli, imprenditore romano a capo del marchio “Bricofer”, che dovrebbe rilevare la società calcistica con sede a Corso Vittorio Emanuele, per una cifra intorno agli 8 milioni di euro.

Come confermato da più parti la trattativa è ormai in dirittura di arrivo e le parti starebbero concordando i dettagli.

Francesco Bellini era arrivato alla proprietà dell’Ascoli 4 anni fa, tra il tripudio del popolo Piceno, ma l’amore non è mai completamente decollato. Ad Ascoli c’erano grandi aspettative intorno all’industriale canadese, ma quasi tutte sono state disattese. E’ pur vero che Bellini lascia una società sana e senza debiti pronta ad iscriversi per un nuovo campionato cadetto. L’idillio, però, era ormai finito. Il clima con la tifoseria, complici alcune dichiarazioni avventate, era arrivato ad un punto di non ritorno, tant’è vero che i tifosi hanno accolto positivamente l’arrivo di Pulcinelli, a cominciare dalle reazioni social.

Pronti a rientrare in gioco anche i “soci ascolani” Giuliano Tosti e  Gianluca Ciccoianni, il cui rapporto con Bellini si era fortemente incrinato nel corso delle stagioni.

Tanti i nodi cruciali da affrontare per Pulcinelli, a partire da squadra e mister, per poi avventurarsi nell’impianto sportivo con annessi e connessi. Particolare attenzione allo stemma societario e alla denominazione, il cui cambio,  dell’era Bellini, non è mai stato particolarmente digerito dalla tifoseria.

Tante aspettative tra le cento torri. Pulcinelli sarà in grado di soddisfarle?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *