Ascoli, 221 richieste per case popolari, il 40% sono stranieri

Ascoli Piceno – Sono 221 le richieste per un alloggio popolare pervenute ed accettate dal Comune di Ascoli Piceno. Altre 35 domande non sono state approvate per irregolarità nella documentazione o nel reddito ISEE.

Delle numerose richieste, il 40% proviene da cittadini stranieri, a fronte di un incidenza della popolazione del 6%  (2966 sono i cittadini stranieri residenti in città).

In termini matematici questo vuol dire che nella popolazione straniera c’è un tasso di richiesta di alloggi popolari 10 volte superiore che nella popolazione Italiana. 

6 nuclei familiari stranieri si trovano nei primi 20 posti della graduatoria.

La graduatoria è inoltre influenzata dal punteggio accessorio di coloro che hanno ricevuto l’ordinanza di sfratto per inagibilità dovuta al sisma 2016. Tra i primi 20, sono 15 i nuclei familiari di questo tipo.

Preoccupante la situazione anche sul fronte ISEE, in quanto 24 aspiranti alla casa popolare sui primi 30 risultano avere un reddito inferiore ai 4000mila Euro annui. Ben al di sotto della soglia di povertà. Tra questi 30, 18 hanno anche situazioni di disabilità nel nucleo familiare.

Situazione difficile che va anche a scontrarsi con la cronica carenza di alloggi popolari dichiarata dal Comune, che afferma di avere a disposizione solo 4 appartamenti, un numero davvero esiguo.

La graduatoria è pubblica e può essere letta sul sito del Comune all’indirizzo: http://www.comuneap.gov.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/14401

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *