Scivolone Atletico Ascoli, Offida da sogno. Agli Orsini il derby con la Piceno United

Weekend ricco di emozioni e sorprese per il calcio dilettantistico piceno, ormai giunto nella fase conclusiva e più importante della stagione. Nel campionato di eccellenza, un gagliardo e coraggioso Monticelli mette in difficoltà il Montefano, costretto a recuperare due reti di svantaggio prima del gol che sancisce il 3-4 finale a favore degli ospiti. Lodevole ad ogni modo la prestazione dei giovani ragazzi di De Vico. In promozione, sorprendente scivolone sul campo della Hr Maceratese da parte dell’Atletico Ascoli di mister Filippini (6-2), che vede allontanarsi l’obiettivo primo posto, ora a -7 dal Valdichienti capolista. L’Azzurra Colli ottiene un prezioso punto fra le mura amiche nello scontro diretto col Monturano (0-0) e resta al terzo posto in piena corsa play-off. In prima categoria, la Jrvs in doppia inferiorità numerica perde nel finale il derby con il Villa Sant’Antonio (1-3), mentre lo Sporting Folignano resta aggrappato al treno salvezza grazie al pareggio a reti bianche con la Mariner (0-0). Continua la straordinaria cavalcata dell’Offida di mister Pilone, che supera di misura la capolista Monterubbianese (1-0) e conquista un meritato terzo posto. Avvincente la corsa play-off, che vede interessate 8 squadre nel raggio di 5 punti. In seconda categoria, gli Orsini si aggiudicano nei minuti conclusivi il derby con la Piceno United (1-0) e agganciano la zona play-off insieme alla Vigor Folignano vittoriosa sul campo dell’Acquaviva (1-2). Il Santa Maria consolida il primato (1-2) inguaiando il Piazza Immacolata, ora a -4 dalla salvezza diretta. Il Lama United supera di misura il Grottammare (1-0), mentre la Pro Calcio non va oltre il pareggio contro lo Spinetoli (0-0). In terza categoria, viene sconfitta la capolista Montepradone sul campo del CPP Amandola (1-0) consentendo alla Forcese di avvicinarsi pericolosamente a 3 sole lunghezze di distanza dalla vetta. Curioso il caso di quest’ultima, vittoriosa a tavolino (3-0) sul campo del Porta Romana per indisponibilità dell’impianto, occupato nel frattempo dalla Jrvs che stava disputando la propria gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *